Cittadini | Imprese | Versione grafica
Facebook | Twitter | Youtube | RSS


Piano Energetico Ambientale Regionale (PEAR)

Piano Energetico Ambientale Regionale (PEAR)

10/10/2019 - Si è conclusa la fase di consultazione pubblica prevista ai sensi dell’art. 14 del D. Lgs. 152/2006 e s.m.i. in merito alla proposta di “Piano Energia e Ambiente Regionale”.

Si informa che è possibile scaricare le note pervenute all’autorità procedente entro il termine prefissato del 27 settembre 2019 al link osservazioni PEAR 27.09.2019.

__________________

30/07/2019 - Si informa che, sul Bollettino Ufficiale della Regione Campania numero 43 del  29/07/2019, sono stati pubblicati:

  • il Decreto Dirigenziale n. n. 253 del 19/07/2019 della Direzione generale per lo Sviluppo Economico e le Attività Produttive con il quale si è proceduto alla presa d’atto in sede tecnica della proposta di “Piano Energia e Ambiente Regionale” e dei connessi elaborati
  • l’avviso per la consultazione pubblica di cui ai sensi dell’art. 14 del D. Lgs. 152/2006 e s.m.i.

Il termine per la ricezione delle osservazioni, pertanto, è fissato nella data del 27/09/2019.

__________________

19.07.2019 - Con Decreto Dirigenziale n. 253 del 19/07/2019 della Direzione generale per lo Sviluppo Economico e le Attività Produttive si è proceduto alla presa d’atto in sede tecnica della proposta di “Piano Energia e Ambiente Regionale” e dei connessi elaborati.

In particolare, al seguente link (PEAR collegamento ipertestuale alla cartella allegata alla presente mail) sarà possibile scaricare la cartella di back up contenente:

-        PEAR

-        Appendici da A a G del PEAR

-        Rapporto ambientale integrato con la valutazione di incidenza

-        Allegati da 1 a 4 del Rapporto ambientale

-        Piano di monitoraggio

-        Sintesi non tecnica

In coerenza con la Strategia Energetica Nazionale ed il quadro normativo, gli obiettivi a cui mira il PEAR possono essere raggruppati in tre macro obiettivi che tengono conto anche dello scenario territoriale di riferimento:

•             aumentare la competitività del sistema Regione mediante una riduzione dei costi energetici sostenuti dagli utenti e, in particolare, da quelli industriali;

•             raggiungere gli obiettivi ambientali definiti a livello europeo accelerando la transizione verso uno scenario de-carbonizzato puntando ad uno sviluppo basato sulla generazione distribuita (ad esempio per fonti come il fotovoltaico e le biomasse) e ad un più efficiente uso delle risorse già sfruttate (ad esempio, per la risorsa eolica, mediante il repowering degli impianti esistenti e la sperimentazione di soluzioni tecnologiche innovative).

•             migliorare la sicurezza e la flessibilità dei sistemi e delle infrastrutture di rete.

La proposta di Piano sarà oggetto delle consultazioni previste dall’art. 14 del D. Lgs. n. 152/2006 mediante le quali chiunque potrà presentare le proprie osservazioni, anche fornendo nuovi o ulteriori elementi conoscitivi e valutativi.

Le osservazioni potranno pervenire a mezzo PEC da inviare, entro 60 giorni dall’apposito avviso che sarà pubblicato sul B.U.R. della Regione Campania, ai seguenti indirizzi:

  1. pear2017@pec.regione.campania.it.
  2. staff.501792@pec.regione.campania.it

_____________________________

15/01/2018 - Il Piano Energetico Ambientale Regionale (PEAR) si propone come un contribuito alla programmazione energetico-ambientale del territorio con l’obiettivo finale di pianificare lo sviluppo delle FER, rendere energeticamente efficiente  il patrimonio edilizio e produttivo esistente, programmare lo sviluppo delle reti distributive al servizio del territorio e disegnare un  modello di sviluppo costituto da piccoli e medi impianti allacciati a reti “intelligenti” ad alta capacità, nella logica della smart grid diffusa.

Con la DGR n. 363 del 20/06/2017, la Giunta regionale ha preso atto del documento denominato “Piano Energetico Ambientale Regionale”, da considerarsi preliminare rispetto all’adozione del PEAR definitivo, demandando alla Direzione Generale per lo Sviluppo Economico l’avvio della procedura di Valutazione Ambientale Strategica.

Il D.Lgs 152/06 dispone che, al fine di definire la portata ed il livello di dettaglio delle informazioni da includere nel Rapporto ambientale, siano consultati dall’Autorità competente e dagli SCA i seguenti documenti scaricabili dalla presente sezione:

-        schema di piano (parte 1 di 3, parte 2 di 3 e parte 3 di 3)

-        il rapporto di scooping.

Per qualsiasi informazione si potrà scrivere all’indirizzo PEC :  pear2017@pec.regione.campania.it.