Mobilità

Trasporti, risorse più rapide per l'Eav e niente sprechi

Trasporti, risorse più rapide per l'Eav e niente sprechi
24-03-2013

L'assessorato ai Trasporti e Viabilità della Regione Campania ha trasferito i fondi per i contratti di servizio all'Eav. E' la prima volta dopo diversi anni che l'erogazione dei finanziamenti a copertura dei contratti viene effettuato direttamente all'Ente.

"La pratica finanziaria della cessione dei contratti, adottata dalle Giunte di centrosinistra, ha reso la società finanziaria IFITALIA unica titolare dei diritti di credito sottostanti agli stessi contratti. Tale circostanza - spiega l'assessore regionale ai Trasporti Sergio Vetrella - ha dunque obbligato il mio assessorato, durante questi primi anni di amministrazione, ad erogare i fondi necessari per la copertura dei servizi, non direttamente ad Eav, ma alla suddetta IFITALIA, determinando, in più di un'occasione, il ritardo nel successivo trasferimento delle risorse alle società di trasporto regionali con il conseguente ritardo nel pagamento degli stipendi ai lavoratori. Il definitivo superamento delle obbligazioni verso IFITALIA, consentendo il diretto trasferimento dei fondi ad Eav srl, metterà, la stessa, nelle condizioni di assolvere con puntualità alle proprie obbligazioni verso i lavoratori ed i fornitori.

Stiamo portando avanti - aggiunge Vetrella - un processo di profonda trasformazione, non solo delle società di trasporto regionali, ma dell'intero sistema del Trasporto Pubblico Locale (TPL) della Regione Campania. Questa completa ristrutturazione risulta quanto mai urgente e necessaria, sia perché richiesta dalle recenti novità normative, sia perché costituisce la strada per eliminare sovrapposizioni, inefficienze e sprechi che frenano il nostro sistema di trasporto ripercuotendosi sotto forma di disservizi verso i cittadini.

Il pagamento diretto ad Eav srl si colloca in questa più ampia azione, che si attua attraverso il piano di risanamento, la separazione tra la società proprietaria dell'infrastruttura di trasporto e quella detentrice della gestione dei servizi, il processo di riprogrammazione della rete dei servizi minimi sull'intero territorio regionale. Il risanamento ed il recupero di efficienza delle aziende regionali consentirà alle stesse di concorrere, insieme a tutti gli altri competitors, per l'aggiudicazione dei servizi. Sono pronto a raccogliere, nell'apposita sezione sul mio sito www.sergiovetrella.it i suggerimenti che i cittadini intenderanno farmi pervenire", conclude l'assessore Vetrella.


Altri contenuti