Innovazione

RIS3 Campania: incontro alla Federico II 25 maggio ore 9.30

RIS3 Campania: incontro alla Federico II 25 maggio ore 9.30

24/05/2016 - Appuntamento a Napoli il 25 maggio 9.30 presso l’aula Pessina dell’Università degli studi di Napoli Federico II per incontro territoriale sulla Strategia di Specializzazione Intelligente (RIS3) con cui la Regione Campania ha definito le linee di indirizzo in materia di ricerca e innovazione legate al potenziamento e sviluppo di domini produttivo-tecnologici, rispetto a cui concentrare le risorse disponibili per la programmazione 2014-2020.

All’avvio di tale strategia la Regione Campania ha coinvolto cittadini, imprenditori e i protagonisti dell’ecosistema della ricerca e dell’innovazione in una consultazione pubblica attiva fino al 30 maggio.

Considerata l’importanza del documento strategico e per favorire la partecipazione attiva alla consultazione degli atenei e dei ricercatori regionali, l’Università Federico IIha organizzato una giornata di diffusione e confronto con il coinvolgimento dei dipartimenti universitari portatori di interesse nei domini tecnologici della RIS3: aerospazio, agenda digitale, beni culturali e edilizia sostenibile e Smart communities, biotecnologie e agroalimentare, energia e ambiente, trasporti e logistica, materiali e nanotecnologie.

Apriranno l'incontro Gaetano Manfredi, Rettore dell'Università Federico II, Valeria Fascione, Assessore all'Internazionalizzazione, Startup e Innovazione della Regione Campania e Amedeo Lepore, Assessore alle Attività Produttive. Interverrà Maria Grazia Falciatore, Vice Capo di Gabinetto e Responsabile della Programmazione Unitaria della Regione Campania. Illustrerà ‘RIS3 Campania: domini produttivo-tecnologici e aree di specializzazione' Giuseppe Russo, Dirigente Staff Dipartimento dell'Istruzione e della Ricerca della Regione Campania, e parlerà dell'‘Agenda Digitale Campania 2020Vito Merola, Dirigente Direzione Generale Università, Ricerca, Innovazione della Regione Campania.

Seguiranno momenti di confronto e dibattito finale.

Sono previsti interventi tecnici dei dirigenti regionali coinvolti nel processo di consultazione.


Altri contenuti